Abbiamo gia parlato del microcontrollore più popolare al mondo. Oggi vediamolo un po’ più nei dettagli per scoprirne le sue potenzialità. Parliamo dei connettori di cui è dotato per l’input output (in particolare vediamo quelli dell’arduino uno)  e vediamo un semplice codice per accendere e spegnere un led.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  • Gruppo A0-A5: Sono pin analogici. Si usano soprattutto per sensori, ecc. I pin A4 e A5 si possono utilizzare come bus I²C.
  • Gruppo Power: Sono pin per alimetazioni. Abbiamo 2GND (Massa) un Vin per alimentare l’arduino, un’uscita a  5V e una a 3.3V.
  • Gruppo ICSP: ICSP significa “In Circuit Serial Programming”. Sono dei connettori per installare il bootloader all’interno del controllore. Ne abbiamo due. Uno seriale, uno per il convertitore seriale/Usb.
  • Gruppo digital/PWM: Sono pin digitali o pwm. Troviamo anche due pin per la porta seriale (0 e 1), un bus SPI e un BUS I²C.

Facciamo lampeggiare un led. E’ un software semplicissimo, lo si trova tra gli esempio dell’IDE di arduino e si chiama blink. I software all’interno di arduino si chiamano sketch:

Colleghiamo un led sul pin 13 e un pin GND (quello a fianco) e state attenti a rispettarne la polarità.

Nello specifico questo sketch porta l’uscita 13 attiva per un secondo e poi la porta disattiva per un altro secondo. In questo modo il led si accende e si spegne.

La funzione void setup serve a definire i pin, mentre void loop è il nostro classico main e ci inseriamo il codice principale.

Arduino uno lo potete acquistare qui:

Buon divertimento

Arduino – gli input/output e un esempio di codice
Tag:                         

Rispondi